Foto matrimonio Gorizia

Speciale sposi – I vantaggi di Photoshop (II)

Eccoci di nuovo, come promesso e prima della fiera di Gorizia!

A volte basta veramente poco per conferire ad una fotografia già di per sé particolare, quel qualcosa che la renda “gustosa”.
La foto non elaborata è scattata dall’alto, con l’automobile in movimento, gli sposi sono in posizione “funny” e si divertono con il nostro tulle rosso comperato per l’occorrenza. Il fotografo viene ritratto sulla destra ed è parte integrante della scena, ma non attira subito l’attenzione. La nostra elaborazione è stata semplicissima: crop panoramico e trasformazione in bianco e nero, lasciando il tulle del suo bel colore rosso, che sposta l’attenzione dell’osservatore dal tutto al particolare che vogliamo noi: ora l’occhio coglie il fotografo a destra dopo aver percorso la lunghezza del tulle che ora è diventato il terzo protagonista della foto.

Prima

Prima

Dopo

Dopo

La seconda è una foto “difficile”, perché la scena si svolge volutamente al buio e la porta della chiesa è l’unica fonte di luce presente ed utilizzata.

Ovviamente si gioca sulla sensibilità data dagli ISO e quindi già lo scatto iniziale è perfetto nella luce e nella posizione degli sposi, che si trovano in semi-contro-luce al centro dell’uscita: la sposa in bianco è leggermente illuminata ai fianchi e si staglia sul nero della parete, mentre lo sposo vestito in nero si delinea totalmente nella luce della porta.L’intervento in post-produzione mira ad evidenziare i mattoni e il pavimento antichi, lasciando poi tutto buio attorno per un effetto cinematografico eloquente: tenendosi per mano, la nascita di un unico cuore alla nuova luce.

Prima

Prima

Dopo

Dopo

 

 

Infine, ecco ciò che io chiamo “effetto Yervant”: sembrerebbe un semplice viraggio HDR, esistente come azione in PS, MA NON LO E’! La foto è stata lavorata pezzettino per pezzettino giocando sui livelli prima, e poi sulla maschera di contrasto. Infine abbiamo tolto leggermente la saturazione per creare un effetto “favola”: LA VOSTRA!

Ecco che adesso potete

concordare con me (almeno è ciò che spero!) che l’ultilizzo professionale di PS è l’elemento in più che contraddistingue il vero fotografo!

Alla prossima!

Maurizia.

 

Dopo

Dopo

Prima

Prima

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>